12 gennaio – La radio in guerra


Nei moderni conflitti è probabilmente un’aspetto strategico molto importante: sto parlando della guerra psicologica che normalmente troviamo classificata con la sigla PSYOP (Psycological operation).
E’ una realtà che spesso non compare sui giornali ma che in parte vedremo si ricollega ad uno dei temi trattati nel mio sito: la radio a transistor.
Le prime le campagne di propaganda rivolte al nemico mediante lancio di volantini le troviamo già ai tempi della grande guerra ma solo a partire dal Vietnam… (vai alla pagina)

06 gennaio – Datare una radio

 

Per stabilire l’anno di produzione di una radio a transistor il mondo di internet è in grado di fornire molta documentazione interessante, inoltre, per i modelli Sony, risulta utilissima la specifica e dettagliata guida di Eric Wrobber (vedi la sezione libri).
Alcuni modelli però sono rimasti in commercio per molti anni e pertanto può risultare difficile stabilire se il modello in nostro possesso è una “prima serie” o una “fine produzione”.
Per stimare l’effettivo periodo di costruzione del nostro specifico modello un utile riferimento ci viene dal circuito elettronico…
Vai alla scheda

15 marzo – National R-1016

 

Nel 1927, la Matsushita produce il ferro Super Iron e il fanalino cubiforme, il primo prodotto a fregiarsi del marchio National. “Fanalino National – pagalo poco, usalo molto“; così suona lo slogan che Konosuke inventa per il suo primo annuncio su un quotidiano.

La grafica è un pò cambiata ma nell’articolo potete come sempre trovare un pò di storia e la scheda tecnica della radio.

Vai alla scheda

03 gennaio – Profili: David Sarnoff

David Sarnoff

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

David Sarnoff  ha sicuramente interpretato un ruolo di primo piano nella storia della radio americana ed in generale nelle trasmissioni radiofoniche broadcasting.
Dopo la sua nascita avvenuta il 27 febbaio 1891 a Uzlian in Russia (vicino a Minsk nell’attuale Bioelorussia) si trasferì, all’età di nove anni, con la madre negli Stati Uniti.
Sei anni dopo inizia a lavorare come fattorino per la Marconi Wireless Telegraph Company of America. Questo è l’inizio della sua carriera nella nascente industria delle telecomunicazioni…

… leggi l’intero articolo

14 giugno – TR610 aggiornamento della scheda

 

La TR610 si merita sicuramente un posto d’onore nell’albo d’oro della Sony.
Anche per questo motivo ho inserito nella scheda già presente in archivio una descrizione
tecnica e alcune notizie relative alla diffusione del modello sul mercato italiano degli anni 60.

Vai alla scheda

 

10 maggio – Un “pezzo da 90”: La Sony TR 72

 

La TR72 è il “pezzo forte” della mia collezione Sony.
Si tratta infatti del secondo modello di radio a transistor prodotto a livello mondiale dalla casa giapponese a partire dal dicembre del 1955 (il primo modello è la TR-55).
La TR72 è caratterizzata dal mobile in legno sormontato dalle due grandi manopole, una per la sintonia e l’altra per…

Vai alla scheda

07 Aprile – Il mondo della radio di Enrico Menduni

 

Questo è il secondo libro che ho portato nello zaino durante le recenti vacanze, purtroppo però non ha soddisfatto le mie aspettative. Pensavo infatti  di trovare all’interno del testo dei  contenuti storici e tecnici ma invece mi sono ritrovato in mano un’analisi della radio prevalentemente sociale con piccoli spunti persino filosofici.
Il libro mi aveva incuriosito in quanto è venduto anche su Ebay nella sezione “Radio a transistor”; forse anche per questo credevo di trovare dei riferimenti tecnici ma purtroppo questo aspetto in realtà è del tutto assente.
La pubblicazione non è sicuramente da buttare in quanto è innegabile che la nascita e la diffusione della  radio broadcasting portò importanti risvolti sociali sia in America che in Europa.
Nonostante questo, pagina dopo pagina, il mio livello di interesse si è praticamente azzerato e, lo confesso, ho abbandonato l’impresa prima di raggiungere la 281esima.

(Pubblicato nel 2001 dalla Società Editrice il Mulino – 281 pagine – € 12,90)