Una nuova sezione dedicata alle radio d’epoca

Non potevo trascurare le mie altre radio solo perchè non sono Sony
o perchè non sono tascabili.
Ecco pertanto un’altra sezione all’interno della quale, a poco a poco, inserirò le nuove schede dei modelli a valvole o transistor che non rientrano appieno nei parametri della mia collezione di radio a transistor portatili Sony degli anni ’60.

Le altre radio

Uno strano paese

Strano paese l’Italia, con tanti giovani in cerca di lavoro e tante aziende in cerca di giovani.
La pagina di Unindustria  apparsa ieri del Corriere di Bologna (inserto di Bologna del Corriere della Sera) lascia tutti un pò perplessi. Quanto affermato dall’associazione di categoria credo però sia in buona parte vero (almeno nel nostro territorio).
Molti ragazzi oggi affrontano percorsi scolastici virtuosi ma che alla fine non porteranno a nessuno sbocco lavorativo. Spesso, laureati ad ogni costo.
La cultura è importante ma anche il lavoro.
E proprio per questo lo Stato, le aziende e anche le famiglie devono collaborare per trovare un giusto equilibrio da offrire ai ragazzi.
Non è uno slogan, è solo una speranza (di un semplice tecnico).

Tanto rumore per nulla

Oggi a Parma si è festeggiato Sant’Ilario, il Patrono della città, e gli uffici pubblici sono rimasti chiusi.  Dopo tanto clamore per l’abolizione delle feste patronali, il decreto applicativo non è stato emanato entro i tempi previsti e pertanto anche nel 2012 festeggeremo il Santo Patrono. Di questi tempi una magra consolazione.
Un dubbio però resta.
Semplice dimenticanza o … volontà divina?

Effetti collaterali

Nel corso del 2011 il susseguirsi delle continue manovre e riforme fiscali ha portato, oltre ad un aumento generalizzato delle spese, anche qualche effetto collaterale.
Tra questi devo inserire la chiusura dell’attività del mio barbiere.
A fine dicembre Giancarlo ha infatti deciso che era meglio godersi la pensione e chiudere definitivamente il negozio.
A questo punto ho azzardato e, su consiglio di mia moglie, sono entrato in un negozio di parucchieri cinesi. Dopo un pò di attesa in un ambiente abbastanza confortevole, sotto con lo shampoo, poi un taglio veloce e abbastanza preciso.
Niente male.
Passo alla cassa per il pagamento. 10 euro.
Grazie e arrivederci.
A presto.

Assenza di dignità

Dopo la pubblicazione della relazione sul livellamento retributivo Italia-Europa per i parlamentari ed altre cariche dello Stato sono rimasto sgomentato   disgustato dalla reazione di molti politici.
C’è chi critica la relazione, chi contrattacca dicendo che i privilegi sono ben altri, chi dice che è un problema di indennità.
Il problema effettivamente c’è, è un problema di dignità. La dignità ormai persa della classe politica.
A parte rari casi (è giusto citare l’IDV) quasi tutti i partiti che hanno appena fatto passare urgentemente una manovra pesantissima a carico di tutti i cittadini ora vogliono più tempo per approfondire alcuni aspetti e colmare le carenze della relazione.
Ma non era una situazione di emergenza? Il tempo a nostra disposizione non era finito?

Ho sentito un collega – che prende al massimo 1200 euro al mese –  commentare la manovra dicendo: “Va bene, se serve a lasciare una situazione migliore ai miei figli, sono disposto a fare i sacrifici. Poi però vediamo cosa succede.

Il politico no, lui non può accontentarsi di un semplice va bene; lui deve approfondire, riesaminare, adattare.
Se ben ci pensiamo però l’istituzione di una Commissione che valuti il livellamento retributivo Italia-Europa dei parlamentari e delle alte cariche dello Stato è già di per se un privilegio per i politici. Come parametro stipendiale per i rinnovi contrattuali di categoria partiamo da un confronto europeo? Un operaio italiano guadagna quanto un operaio tedesco?
Povero paese. Poveri noi.

Relazione

Slide generation

Ogni riunione di lavoro che si rispetti deve essere accompagnata da una presentazione.
Nella ormai disarmante noia dei format PowerPoint,  Prezi ofre un barlume di novità che potrebbe stimolare gli assonnati colleghi.
Trattandosi di riunioni di lavoro mi asterrò nel darvi consigli sui contenuti; questo fattore infatti risulta pressochè assente nel 90% dei casi.

http://www.youtube.com/watch?v=pxhqD0hNx4Q